Journées Européennes du Patrimoine – Parte 1

18-19 settembre 2021: giornate europee del patrimonio. Un’iniziativa che ricorre a settembre di ogni anno, lanciata dal Consiglio Europeo dal 1985. Essa ha come scopo la promozione del patrimonio culturale delle città europee, non solo valorizzando in chiave turistica, bensì anche in un’ottica di preservazione di identità di ciascun luogo.

Gli eventi che si susseguono nelle giornate, infatti, hanno l’obiettivo di esaltare le ricchezze e le tradizioni locali, evidenziando l’eterogeneo mosaico delle culture europee.

Ogni anno un tema specifico viene affrontato e condiviso da tutti gli Stati che partecipano all’iniziativa; quello dell’edizione del 2021 pone al centro le persone: “Heritage: All inclusive”, ovvero Patrimonio accessibile per tutti.

Lione non perde quest’occasione e si fa scoprire ai suoi visitatori da un punto di vista diverso dal solito, declinando il macro-tema in “jeunesse et patrimoine”, letteralmente gioventù e patrimonio.

I giovani, quindi, sono il fulcro di queste due giornate di attività e di cultura: i musei hanno spalancato le porte, offrendo visite guidate gratuite; sono stati organizzati numerosi laboratori, riunioni e animazioni aperti tutti, ma destinate in particolare modo ai giovani.

Le musée de l’imprimerie et de la communication graphique

Ovviamente non potevo perdermi quest’enorme opportunità, per cui tra il vasto calendario di attività ho scelto di visitare due musei, in solitaria: il primo di cui voglio parlare è quello della stampa e della comunicazione grafica.

Fondato nel 1964 da un editore lionese, Maurice Audin, Le musée de l’imprimerie et de la communication graphique è in grado di farti viaggiare nel tempo, passando dalla stampa di una pagina della Bibbia di Gutenberg, alle locandine pubblicitarie in bianco e nero degli anni ’30, arrivando alla stampa digitale.

E’ situato nel centro città, in un edificio del XV° secolo, ma dal momento in cui varchi la porta d’ingresso ti dimentichi di essere in mezzo al caos del sabato pomeriggio di Lione. L’edificio ruota attorno ad un cortile, seguendo un movimento geometrico; balzano subito all’occhio le volte incrociate sul soffitto e gli archi che disegnano ogni piano.

Al suo interno le stanze seguono un ordine cronologico, ripercorrendo la storia da molto prima di Gutenberg: partiamo con l’invenzione della carta, le prime forme di stampa antiche, sviluppate in Asia, come l’incisione a rilievo di una tavoletta in legno.

Allerta spoiler: la stampa mobile utilizzata da Gutenberg è stata inventata in Corea 1600 anni prima che in Occidente, anche se, ovviamente, riproduceva in maniera meno precisa e in forma più rudimentale di quella utilizzata dal famoso tipografo tedesco).

Nelle stanze successive si analizzano altre tecniche di stampa: la sopracitata stampa mobile e le relative macchine che impiegavano la tecnica, l’incisione di tavole di metallo, la sovrapposizione di colori primari per dare le prime illustrazioni a colori. Si passa, poi ai giornali e ai libri, stampati in copie sempre più numerose, alla nascita dei periodici, delle pubblicità, dei libri illustrati.

Per arrivare, infine, all’era contemporanea e ai primi esempi di stampa digitale. E’ stata la parte che mi ha colpito di più in termini di presentazione, perché in questa sezione si viene catapultati nel mondo dei colori: nelle grafiche, infatti, si pone l’accento sulla vivacità, perché parole d’ordine è attrarre. E così io sono stata rapita.

Satira, poster, fumetti, locandine, giochi di caratteri e di colori: si tratta della democratizzazione della stampa. La manodopera altamente qualificata del periodo di Gutenberg non è più necessaria, è sufficiente essere in possesso di una macchina da scrivere, di piccole stampe offset o di conoscere tecniche come serigrafia o xerografia.

Puoi trovare altre foto del mio tour qui: https://www.instagram.com/p/CUBEaEbs7YS/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...